Pulizie Industriali

Scegliere la Qualità porta Sempre Vantaggi

Le pulizie industriali, rappresentano un tipo di servizio molto complesso e articolato, che vanta tantissime declinazioni e metodologie di realizzazione.

Come dice la parola stessa, si tratta di pulizie in ambito industriale e quindi di tipo lavorativo; ambienti sottoposti continuamente e costantemente all’azione di agenti contaminanti utilizzati per la lavorazione in stabilimento, ed altre sostanze che, nel tempo, possono limitare la capacità produttiva del plant.

Capire cosa serve, scegliendo scrupolosamente i metodi migliori di pulizia, i materiali, i macchinari ed i prodotti più adatti, è il primo passo per offrire un servizio attento e di qualità.

Lo step iniziale appunto, seguito da esperienza, capacità organizzative, serietà, e ultimo (ma non per importanza) la formazione del personale ad un metodo rigoroso, strutturato e organizzato.

Un’attenta e meticolosa preparazione, svolta in collaborazione con l’azienda stessa, che conosce le proprie esigenze e riconosce l’importanza di un servizio personalizzato, condiviso e ben strutturato.

Ma andiamo per gradi, iniziando a definire meglio gli ambiti di utilizzo delle pulizie industriali.

pulizie-industriali-pavimentazione

Cosa si intende per pulizie industriali?

Come detto nella parte introduttiva, si tratta di un tipo di pulizia indubbiamente più ampia rispetto ad altre tipologie (come le pulizie civili) e, nello stesso tempo, anche più specifica.

Pensiamo agli stabilimenti, ai magazzini di varia classificazione, alla pulizia di stabilimenti industriali, officine, che variano per dimensione e caratteristiche e che necessitano di un tipo di pulizia tanto vasta quanto dettagliata.

Bagni, spogliatoi, box di stabilimento, interno isole, quadri elettrici, pulsantiere, estintori, parti alte (tubi, deragnature) sono solo un esempio degli ambienti che possiamo trovare.

Le richieste dirette alle imprese di pulizie industriali, spesso riguardano la pulizia e la sanificazione di ambienti lavorativi, ancor più importanti per la situazione epidemiologica degli ultimi anni.

Esistono opinioni diverse su quali e quante lavorazioni facciano parte dei servizi di pulizia industriale.

Le pulizie di macchinari tecnologicamente avanzati (pulizie tecniche) o di bagni, spogliatoi e locali posti all’interno di stabilimenti, vengono spesso considerate come parte integrante di questo tipo di sanificazione.

Non solo, anche la gestione di rifiuti e quindi la loro raccolta ed il conferimento nelle isole ecologiche interne, viene etichettato come pulizia industriale.

pulizia-industriale

Pulizie industriali: differenze

Per ogni area industriale, esistono metodi e macchinari diversi per effettuare una corretta e completa pulizia.

Ad esempio, nei corridoi e nei bordi delle corsie industriali, si utilizzano attrezzature e macchinari quali motospazzatrici e lavapavimenti (uomo a bordo) di dimensioni importanti, che servono ad eliminare lo sporco più difficile.

Per quanto riguarda i reparti interni di lavorazione invece, si può procedere prima all’aspirazione e poi lavaggio dei pavimenti, meccanizzato con lavasciuga uomo a terra o manuale, a seconda del tipo di sporco presente e con una apposita gestione successiva dei rifiuti raccolti.

Una parte importante quindi, è rappresentata dalla pulizia industriale pavimenti che, per caratteristiche ed esigenze della pavimentazione stessa, necessita di accorgimenti e trattamenti molto differenti.

Gli ambienti di impiego sono veramente tanti e con esigenze diverse: aree ad alto rischio, che utilizzano attrezzature delicate, oppure locali protetti e monitorati come la camera bianca.

A prescindere da opinioni, suddivisioni e classificazioni però, quello che conta è sempre il risultato in termini di sicurezza e qualità.

Varia la tipologia ma rimane il saper fare. Saper fare sempre bene, saper fare sempre meglio: è questo che contraddistingue un servizio di qualità, proiettato verso il futuro; è questo che contraddistingue la Reber.

Pulizie industriali: gli errori da non commettere

Adottare metodi adeguati di pulizia, non sempre viene considerato importante. Ma perché?

A volte, per poca conoscenza o per una ricerca di risparmio nel breve periodo, le pulizie industriali, possono erroneamente essere considerate come non essenziali o poco rilevanti per un’azienda.

Ma siamo sicuri che, scegliere un tipo di pulizia “fai da te” o gestita da personale poco qualificato o esperto, possa veramente portare al risparmio?

Ragioniamo. Oggi la situazione non è facile, per un’azienda che cerca di mantenere alti standard di qualità, il costo delle materie prime e di altri servizi, porta spesso a tagliare quello che si crede meno importante o rilevante. Necessità del tutto comprensibile.

Attenzione però a cosa si sceglie di “eliminare”; metodologie superficiali e personale poco qualificato, possono portare a conseguenze molto più rischiose e costose (come la sostituzione di macchinari per cattivo mantenimento oppure il rischio stesso per la salute, dovuto anche all’errata scelta ed utilizzo del prodotto).

pulizie-industriali

Il metodo Reber

Secondo la regolamentazione italiana, tre sono le sostanze certificate ed i prodotti di pulizia industriale che permettono la sanificazione e l’igienizzazione di luoghi e materiali di lavoro, anche in considerazione delle problematiche Covid-19:

  1. Perossido di Idrogeno (acqua ossigenata)
  2. Ipoclorito di Sodio (cloro)
  3. Alcol etilico

Noi della Reber, già prima dell’emergenza epidemiologica, abbiamo sempre utilizzato queste tipologie di materiali per l’igienizzazione delle aree industriali, in particolare le pastiglie di diclorotriazina che, a contatto con l’acqua, sviluppano cloro a ph neutro, rispettando i 2000 ppm richieste dal Ministero e garantendo un continuo servizio di qualità.

Siamo in grado di trattare tutti i tipi di superfici: dalle resine, ai pvc, gres porcellanati e tanto altro.

Il metodo Reber: sostenibilità e risparmio

In questa situazione di incertezza economica ed ecologica, è molto importante utilizzare tecnologie e strumenti in grado di limitare consumi e sprechi.

In tal senso, il nostro metodo comprende l’uso di macchine per la pulizia industriale con basso impatto ambientale.

Le nostre lavasciuga ad esempio, sono dotate dell’esclusivo sistema ECO (brevettato), ideato per limitare il consumo di acqua/detergenti e consentendo anche, un ampio risparmio nel breve e lungo periodo.

Non solo, utilizziamo prodotti super-concentrati (puri, di piccole dimensioni) permettendo di limitare l’utilizzo di plastica e del trasporto su gomma e del conseguente rilascio di CO₂.

pulizie-stabilimenti

Il metodo Reber: personale specializzato

Non esiste qualità aziendale senza un buon lavoro di squadra e non esiste un buon lavoro di squadra senza persone capaci, serie e costanti.

Il nostro personale viene continuamente formato e aggiornato sia internamente che esternamente, tramite enti accreditati e corsi di specializzazione che permettono di rispettare e seguire le regolamentazioni più attuali.

Non solo formazioni continue, ma accompagnate da una guida one-to-one, di tipo individuale; ciò consente di lavorare con serenità e cognizione, sapendo esattamente cosa fare e come, aggiungendo sempre più esperienza sia dal punto di vista umano che professionale.

Non esistono persone incompetenti o poco qualificate, esistono quelle poco formate o mal seguite. Per questo, in Reber crediamo molto nella crescita individuale del nostro personale, anche attraverso appositi percorsi di formazione e addestramento sul campo.

La serietà e l’esperienza fanno la differenza; ad ogni problema esistono più soluzioni ma per le migliori soluzioni esiste solo la Reber!

Se cerchi pulizie industriali a Torino, Milano, Brescia e nord Italia, contattaci per un sopralluogo; sarà nostra cura organizzare un incontro conoscitivo per proporre l’offerta più adatta alle esigenze della tua azienda.

Nuovo Cliente nel settore ludico
Scopri di Più
close-image