info@reber.it
+39 011 661 4925

Certificazione Sicurezza

Certificazione sicurezza

Reber è certificata per la gestione sicurezza. Cosa comporta la certificazione sicurezza.

Sicurezza

Una parola che racchiude tutto il nostro mondo: senza sicurezza, i nostri servizi non varrebbero nulla. Senza sicurezza, non avremmo da 60 anni la fiducia incondizionata di tutti i nostri clienti. Un risultato raggiunto grazie a una politica aziendale seria e rigorososa, che mette sempre le persone al centro di ogni decisione.

Tutte le attrezzature e i macchinari Reber soddisfano le attuali normative in materia di sicurezza sul lavoro. Gli standard e le metodologie utilizzate vengono studiate attentamente in fase preventiva, in modo da minimizzare i rischi. Per ogni progetto, è sempre presente un medico competente, che stabilisce il protocollo sanitario in accordo con il Responsabile Sicurezza, a seguito della valutazione dei rischi sul cantiere. Tutti i dipendenti e i collaboratori, infine, vengono coinvolti in corsi di formazione specifica sulle best-practices a livello di sicurezza e ambientale. Ecco la certificazione sicurezza.

Reber è certificata per la gestione sicurezza

Certificazione sicurezza.

POLITICA PER LA SICUREZZA

NON GODREMO DI NESSUN SUCCESSO SE NON AVREMO SUCCESSO NELLA SICUREZZA

IL NOSTRO OBIETTIVO FINALE È UN POSTO DI LAVORO SENZA INCIDENTI E NESSUN ALTRO OBIETTIVO È PIÙ IMPORTANTE

Nell’ambito della REBER la sicurezza, oltre che obbligo di legge, è considerata parte integrante ed essenziale per gestire con successo ogni attività lavorativa.

Per raggiungere questo scopo, dobbiamo impegnarci a:

  1. Provvedere affinché i luoghi di lavoro siano sicuri e conformi alle leggi e alle normative applicabili.
  2. Prevenire e correggere qualsiasi situazione pericolosa implementando l’analisi delle cause e dei possibili rimedi anche di incidenti di scarsa rilevanza, in modo da garantire un miglioramento continuo delle performance in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
  3. Rispettare completamente le leggi, i regolamenti e qualunque normativa applicabile o sottoscritta, garantendo un aggiornamento continuo del sistema legislativo vigente.
  4. Provvedere alla Sicurezza dei nostri dipendenti e di tutte le persone che operano per nostro conto eliminando i rischi dal momento in cui si investe in nuove attrezzature o intervengono modifiche a processi e a mansioni.
  5. Sviluppare la consapevolezza e le giuste attitudini dei personale a tutti i livelli con l’aiuto di training appropriati, adeguate procedure e istruzioni e un’informazione puntuale ed efficace.
  6. Sensibilizzare il personale a tutti i livelli per garantire il rispetto delle regole interne, al fine di poter valutare situazioni di pericolo e possibili incidenti, e per poter misurare eventuali perdite o danni economici.
  7. Effettuare riunioni periodiche sulla sicurezza, in modo da sensibilizzare continuamente tutto il personale al rispetto dei propri obblighi in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, monitorando continuamente le non conformità, le azioni correttive, le segnalazioni provenienti dal campo e i piani di miglioramento individuati.  A questo scopo la Direzione ha attivato un sistema sanzionatorio interno, applicabile a tutti i lavoratori che non rispettino le regole di sicurezze applicabili al sito in cui operano fatte salve le leggi vigenti nel rispetto del C.C.N.L.           
  8. L’adeguamento a queste politiche come pure il nostro comportamento, giorno per giorno, nei confronti della Sicurezza deve essere un esempio per tutti i nostri dipendenti.
  9. Nel corso del Riesame della Direzione le Politiche aziendali in materia di sicurezza sono oggetto di verifica e di eventuale aggiornamento, per garantire la loro perfetta aderenza alle esigenze aziendali.ù

 

Le presenti Politiche sono comunicate a tutto il personale di REBER, alle aziende fornitrici e sono a disposizione del pubblico, delle parti interessate e di chiunque ne faccia espressa richiesta.

Nel corso del Riesame della Direzione le Politiche aziendali in materia di sicurezza sono oggetto di verifica e di eventuale aggiornamento, per garantire la loro perfetta aderenza alle esigenze aziendali.

L’adeguamento a queste politiche come pure il nostro comportamento, giorno per giorno, nei confronti della Sicurezza deve essere un esempio per tutti i nostri dipendenti.

A questo scopo la Direzione ha attivato un sistema sanzionatorio interno, applicabile a tutti i lavoratori che non rispettino le regole di sicurezze applicabili al sito in cui operano fatte salve le leggi vigenti nel rispetto del C.C.N.L.        

OBIETTIVI PER LA SICUREZZA

 

Gli obiettivi ai quali la nostra Società attribuisce la massima importanza per ritenere valido il proprio lavoro e per rispettare i criteri della certificazione sicurezza  sono:

– la salvaguardia e la salute dei lavoratori;

– la protezione dell’ambiente;

– la protezione della proprietà aziendale.

REBER si propone di raggiungere questi obiettivi, attraverso:

  • Un’organizzazione ben definita con sistemi di comunicazione chiari, in modo da orientare al rispetto delle procedure di sicu­rezza tutti i livelli organizzativi ed affidare ad un sistema di comunicazione efficace l’impegno di tutti coloro che sono coinvolti o possono contribuire al controllo e mantenimento della sicurezza nelle varie attività aziendali;
  • La realizzazione di progetti sicuri, studiati e realizzati utilizzando le tecniche più evolute nel pieno rispetto delle leggi esistenti e seguendo le pratiche più accreditate a livello nazionale e internazionale;
  • L’uso di sistemi sicuri di lavoro, operando affinché tutti i dipendenti siano investiti della responsabilità di lavorare in modo sicuro e quindi di proteggere se stessi, i propri colleghi e l’ambiente; simili responsabilità dovranno essere fatte proprie anche da eventuale personale esterno che sarà selezionato con cura e controllato anche in relazione alle prestazioni nel campo della sicurezza.
  • L’aumento del livello di consapevolezza per un’efficace prevenzione degli infortuni mediante la diffusione di una “cultura della sicurezza“, attraverso la formazione di personale competente e ben addestrato, fornendo a tutto il personale un efficace addestramento operativo sia per le condizioni normali di lavoro che per le emergenze;
  • La formazione di personale motivato e responsabilizzato, riconoscendo che l’applicazione corretta delle norme di sicurezza, delle disposizioni di legge nonché il mantenimento di condizioni di lavoro sicuro costituiscono un elemento di primaria importanza per il giudizio sulla prestazione e affidabilità di tutto il personale;
  • La divulgazione di informazioni in maniera capillare, anche dal campo verso la Direzione, sostenendo che rapporti, analisi e comunicazioni sulle risultanze relative ad inci­denti ed infortuni rappresentano una parte essenziale di questo processo: solo così, infatti, gli insegnamenti possono essere debitamente recepiti e possono essere promosse azioni per garantire una continua consultazione sulle questioni riguardanti la salute e la sicurezza;
  • La preparazione di Piani di Emergenza tendenti a limitare i rischi per il personale, l’ambiente e le proprietà aziendali in caso di eventi indesiderati;
  • La preparazione di Procedure Operative, stabilendo che siano redatte procedure operative ad hoc, tese a migliorare lo standard di sicurezza e limitare i rischi di incidenti;
  • La preparazione di schede informative sui rischi connessi con l’impiego e la manipolazione di sostanze pericolose;
  • La preparazione di mezzi di informazione (manifesti, volantini, comunicazioni e simili) che evidenzino le linee guida della politica di sicurezza aziendale, gli obiettivi da raggiungere secondo tempi prefissati, l’avanzamento dei progressi conseguiti.
  • La creazione di una “cultura” della sicurezza a tutti i livelli affinché la stessa sia recepita come prioritaria a tutela delle risorse uma­ne, dell’ambiente e delle installazioni e quindi:
  • Raggiungere una gestione delle attività che sia sicura e il più possibile priva di incidenti;
  • Assicurare che l’organizzazione sia continuamente tesa a mi­gliorare i suoi standard di Sicurezza;
  • Razionalizzare le attività ottimizzando l’efficienza ed evitan­do ogni improvvisazione;
  • Evitare ricadute negative in termini di immagine in casi di in­cidenti.
  • L’applicazione di un sistema sanzionatorio interno che miri a combattere qualunque mancato rispetto delle regole per la sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

REBER confida nell’assunzione e nell’assimilazione da parte di tutto il personale della presente politica e del piano di Sicurezza in essa definito, per far sì che la Società si mantenga al più alto livello nel contesto delle compagnie più avanzate operanti nel nostro campo.

Scopri di più sulle certificazioni.